Scadenze fiscali 2020, le proroghe per Covid 19

Con l’art. 1 del Decreto Legge n. 9 del 2 marzo 2020, in vigore dallo stesso giorno, portante misure urgenti per le imprese, i lavoratori autonomi, i lavoratori dipendenti e le famiglie in conseguenza dell’emergenza Covid-19, sono state posticipate, attraverso un’applicazione generalizzata, le scadenze fiscali 2020 relative alle Certificazioni Uniche, alla dichiarazione precompilata ed   ai Modelli 730.

Di conseguenza le Certificazioni Uniche 2020 dovranno essere trasmesse in via telematica all’Agenzia delle Entrate:

  • entro il 31 marzo 2020, rispetto alla precedente scadenza del 9 marzo 2020;
  • entro il 2 novembre 2020, nel caso in cui non siano rilevanti per la predisposizione delle dichiarazioni precompilate, ossia quelle relative ai redditi di lavoro autonomo professionale, d’impresa oppure esenti.

Rimane, invece, invariata la scadenza del 31 marzo 2020 per la consegna ai contribuenti/sostituiti delle Certificazioni Uniche 2020, così come delle altre certificazioni del sostituto d’imposta relative all’anno 2019, ossia i Modelli Cupe e le certificazioni in forma libera.

Viene altresì prorogata al 31 marzo 2020 la scadenza per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati attinenti agli oneri deducibili e detraibili da usare ai fini della delle dichiarazioni dei redditi precompilate, il cui termine era scaduto lo scorso 28 febbraio 2020.

Risultano non inserite nella proroga le spese sanitarie che dovevano essere inviate entro il 31 gennaio 2020. 

In base a quanto riportato nel Comunicato Stampa dell’Agenzia delle Entrate del 3 marzo 2020, anche l’invio dei dati riguardanti le spese veterinarie sostenute nell’anno 2019 dalle persone fisiche e relative alle tipologie di animali indicate dal Decreto Ministeriale n. 289   del 6 giugno 2001, potrà essere effettuato entro il prossimo 31 marzo, nel caso in cui non sia avvenuto entro il 28 febbraio 2020.

Viene di conseguenza posticipato dal 15 aprile 2020 al 5 maggio 2020 il termine per la messa a disposizione delle dichiarazioni precompilate da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Oltre a ciò viene anticipata all’anno 2020 l’attuazione di tutti i nuovi termini attinenti ai Modelli 730, che invece si sarebbero dovuti attuare dall’anno 2021.

In conseguenza di quanto sopra il Modello 730/2020, relativo all’anno 2019, potrà essere presentato entro il 30 settembre 2020, a prescindere dalla modalità di presentazione utilizzata, ovverosia effettuata direttamente dal contribuente, effettuata al sostituto d’imposta, effettuata tramite un Caaf oppure un professionista.

Le nuove scadenze fiscali 2020 delle Certificazioni Uniche

A seguito del sopraindicato provvedimento, le Certificazioni Uniche 2020 dovranno essere trasmesse in via telematica all’Agenzia delle Entrate entro il termine:

  • del 31 marzo 2020, rispetto alla prevista scadenza del 9 marzo;
  • del 2 novembre 2020, identico al termine di presentazione dei Modelli 770/2020, per quanto riguarda le Certificazioni Uniche che non hanno rilevanza per la predisposizione delle dichiarazioni precompilate, ossia quelle relative ai redditi di lavoro autonomo professionale, d’impresa oppure esenti.

Per quest’anno viene confermata la scadenza del 31 marzo relativamente alla consegna ai contribuenti/sostituiti delle Certificazioni Uniche 2020, così come delle altre certificazioni del sostituto d’imposta relative all’anno 2019, ossia i Modelli Cupe e le certificazioni in forma libera.

Al contrariorestaattuabile a decorrere dall’anno 2021 la disposizione in base alla quale l’Agenzia delle Entrate rende fruibili agli interessati i dati delle Certificazioni Uniche pervenute, esclusivamente nell’area autenticata del proprio sito web, così come previsto dall’art. 4, comma 6-sexies, del Decreto del Presidente della Repubblica n. 322 del 22 luglio 1998.

Scadenze fisco 2020 covid 19

Le scadenze fiscali 2020 per l’invio dei dati relativi agli oneri deducibili e detrabili

Viene posticipato al 31 marzo 2020 anche il termine per eseguire la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati attinenti agli oneri deducibili e detraibili da impiegare per la precompilazione delle dichiarazioni dei redditi, per i quali termine è scaduto lo scorso 28 febbraio.

Pertanto si tratta delle comunicazioni relative all’anno 2019 che riguardano, a titolo di esempio:

  • gli interessi passivi e gli oneri accessori relativi ai mutui agrari e fondiari;
  • i premi per contratti di assicurazione sulla vita, causa morte e contro gli infortuni;
  • i contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori ed i contributi di previdenza complementare;
  • i contributi sanitari versati senza il tramite del sostituto d’imposta e le spese sanitarie rimborsate da Enti e da Casse che hanno esclusivamente scopo assistenziale e da Fondi integrativi del Servizio Sanitario Nazionale;
  • le spese per gli asili nido, le spese universitarie e le spese funebri.

La scadenza per l’invio delle comunicazioni degli amministratori di condominio

Fanno parte della posticipazione al 31 marzo 2020 anche le comunicazioni da inviare da parte degli amministratori di condominio relativamente alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di arredo e di riqualificazione energetica, realizzati sulle parti comuni di edifici residenziali.

Di conseguenza viene superata la specifica proroga al 9 marzo 2020 che era stata disposta tramite il Provvedimento n. 100083 del 28 febbraio 2020 dell’Agenzia delle Entrate.

La scadenza per l’invio delle comunicazioni al Sistema Tessera Sanitaria

Il differimento al 31 marzo 2020 non opera,al contrario, per la comunicazione, per la quale il termine è scaduto lo scorso 31 gennaio 2020, al Sistema Tessera Sanitaria gestito a cura del Ministero dell’Economia e delle Finanze, delle spese sanitarie sostenute nell’anno 2019 e dei rimborsi eseguiti per prestazioni non erogate oppure erogate parzialmente.

In base a quanto stabilito nel Comunicato Stampa dell’Agenzia delle Entrate del 3 marzo 2020, potrà avvenire entro il 31 marzo 2020 anche l’invio dei dati riguardanti le spese veterinarie sostenute nel 2019 dalle persone fisiche e relative alle tipologie di animali indicate dal Decreto Ministeriale n. 289 del 6 giugno 2001, nel caso in cui non sia stato effettuato entro il 28 febbraio 2020.

Il termine per la messa a disposizione delle dichiarazioni precompilate

In conseguenza dei sopraindicati differimenti, il termine per la messa a disposizione delle dichiarazioni precompilate da parte dell’Agenzia delle Entrate viene coerentemente prorogato dal 15 aprile al 5 maggio 2020.

Oltre a ciò viene anticipata dal 2021 al 2020 l’entrata in vigore di tutte le nuove scadenze fiscali riguardanti i Modelli 730, che erano state stabilite dall’art. 16-bis del Decreto Legge n. 124 del 26 ottobre 2019.

Per questo motivoil Modello 730/2020, relativo all’anno 2019, potràessere presentato entro il 30 settembre 2020, a prescindere dalla modalità di presentazione utilizzata, ovverosia presentazione diretta da parte del contribuente, al sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale, ad un Caaf o ad un professionista abilitato.

Il riepilogo delle modifiche apportate alle scadenze fiscali 2020

Tipologia adempimento Scadenza precedente Nuova scadenza
Trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria delle comunicazioni contenenti i dati attinenti le spese mediche 31 gennaio 2020 31 gennaio 2020
Trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati attinenti gli oneri deducibili      e detraibili (interessi passivi, premi assicurativi, contributi sanitari, spese per gli asili nido, universitarie e funebri, ecc.) 28 febbraio 2020 31 marzo 2020
Trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria delle comunicazioni contenenti i dati attinenti le spese veterinarie 28 febbraio 2020 31 marzo 2020
Trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche con dati aventi rilevanza per la precompilata 9 marzo 2020 31 marzo 2020
Trasmissione delle comunicazioni da parte degli amministratori di condominio 9 marzo 2020   31 marzo 2020
Termine per la messa a disposizione delle dichiarazioni precompilate 15 aprile 2020 5 maggio 2020
Termine per la presentazione del Modello 730/2020, relativo all’anno 2019 7 luglio 2020 (se presentato dal sostituto d’imposta)   23 luglio 2020 (se presentato dal contribuente, da un Caaf o da un professionista abilitato) 30 settembre 2020 (a prescindere dalla modalità di presentazione utilizzata)
Trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche con dati non aventi rilevanza per le dichiarazioni precompilate 2 novembre 2020 2 novembre 2020
   

Paolo Chiari
Commercialista – Revisore Contabile
paolo.chiari@studiochiari.com

You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un Commento