Categoria ‘Cassetto Fiscale’

Imposta di bollo regime forfettario

Imposta di bollo forfettari: quando e come pagarla

Quando pagare l’imposta di bollo sulle fatture elettroniche dei forfettari

In linea generale, i contribuenti in regime fiscale forfettario hanno l’obbligo di effettuare il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse il cui importo totale, non assoggettato ad Iva, è superiore a 77,47 euro.

Per le fatture cartacee, il versamento dell’imposta poteva essere adempiuto:

  • tramite un apposito contrassegno adesivo (marca da bollo), acquistabile presso le tabaccherie o presso altri intermediari autorizzati dall’Agenzia delle Entrate;
  • tramite pagamento in modo virtuale, seguendo le disposizioni indicate negli articoli 15 e 15-bis del Decreto del Presidente della Repubblica n. 642 del 26/10/1972.

A decorrere dal 01/01/2024, in conseguenza dell’obbligo di emissione delle fatture elettroniche per tutti i contribuenti in regime fiscale forfettario, questi ultimi non possono più procedere all’emissione delle fatture in formato cartaceo, bensì sono tenuti all’utilizzazione esclusiva del formato digitale.

Di seguito una breve panoramica … Leggi di più

Bonus 2024 e agevolazioni

I bonus per l’anno 2024: agevolazioni e reddito ISEE

Ammontare dei bonus previsti per il 2024

Per il corrente anno sono in arrivo circa 2,13 miliardi di euro di bonus 2024 e di incentivi, alcuni bonus già attivi nell’anno 2023 sono stati prorogati, con delle modifiche, altri invece sono stati soppressi, mentre ne sono stati introdotti anche di nuovi.

Di seguito è stato predisposto un breve e pratico riassunto di quali e quanti sono i bonus e le agevolazioni per l’anno 2024.

I vari bonus edilizi per il 2024

Nell’anno 2024 sono previste varie detrazioni fiscali per i lavori edilizi.

Superbonus: che adesso stabilisce una detrazione al 70%, sarà riservato esclusivamente agli edifici condominiali.

Per questa tipologia di agevolazione sarà anche prevista una sanatoria per coloro che non hanno completato i lavori entro il 31 dicembre 2023.

Sismabonus: offre una detrazione del 50% per interventi antisismici con una spesa massima di 96.000,00 euro per ogni unità immobiliare, … Leggi di più

Calcolo del TFR

Il TFR da lavoro dipendente: come viene calcolato

Trattamento di fine rapporto: un accantonamento del datore di lavoro da liquidare

Il trattamento di fine rapporto, in sigla TFR, costituisce una parte della retribuzione del lavoratore dipendente per la quale viene effettuato l’accantonamento mese per mese da parte del datore di lavoro per poi essere liquidata al momento della cessazione del rapporto di lavoro, sia che questa avvenga per dimissioni oppure per licenziamento, anche se per giusta causa.

La liquidazione del trattamento di fine rapporto deriva direttamente dalla stessa retribuzione e di conseguenza dal suo importo.

Anche se le operazioni di conteggio di questa componente retributiva compete ai professionisti esperti del settore, quali i commercialisti e i consulenti del lavoro, comprendere come viene calcolato il trattamento di fine rapporto di lavoro dipendente è importante per capire quali sono i propri diritti e per poter riscontrare delle eventuali inesattezze da parte del datore di lavoro.

La determinazione

Leggi di più
Tabella ACI 2024 veicoli aziendali

Tabelle ACI 2024 per veicoli aziendali

Pubblicazione delle nuove tabelle nazionali 2024 dei costi chilometrici ACI di autovetture e motocicli

L’Agenzia delle Entrate, attraverso il Comunicato delle tabelle nazionali dei costi chilometrici ACI di autovetture e motocicli pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 298, (Estratti, Sunti e Comunicati), di venerdì 22 dicembre 2022, ha diffuso le tabelle elaborate dall’Automobile Club Italia (ACI) con i costi chilometrici di esercizio per l’anno 2024 di autoveicoli, motocicli, microcar, ciclomotori e autocaravan, in base a quanto previsto dall’articolo 3, comma 1, Decreto Legislativo n. 314 del 2 settembre 1997.

Le tabelle ACI 2024 si riferiscono alle categorie di veicoli di seguito indicate:

  • autoveicoli a benzina, in produzione;
  • autoveicoli a gasolio, in produzione;
  • autoveicoli a benzina-gpl e benzina-metano, in produzione;
  • autoveicoli ibrido-benzina e ibrido-gasolio, in produzione;
  • autoveicoli elettrici ed ibridi plug-in, in produzione;
  • autoveicoli a benzina, fuori produzione;
  • autoveicoli a gasolio, fuori produzione;
  • autoveicoli a benzina-gpl e benzina-metano, fuori produzione;
Leggi di più
Pignoramento conto corrente

Il pignoramento del conto corrente

Una più rilevante celerità nei procedimenti di pignoramento del conto corrente è senza dubbio una delle più significative novità previste nel disegno della Legge di Bilancio 2024.

Nel corso delle ultime settimane si è aperto un importante dibattito attorno a questa proposta, che sta suscitando apprensione tra le persone, preoccupate dal fatto che i propri risparmi possano essere minacciati da parte dell’Amministrazione Finanziaria.

Il pignoramento del conto corrente nel disegno della Legge di Bilancio 2024

In conseguenza di quanto previsto nel disegno della Legge di Bilancio 2024, che non è ancora definitiva e quindi non è pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, l’Agenzia delle Entrate avrà la possibilità di dialogare con più facilità con gli Istituti di Credito.

Si può valutare che questa nuova proposta, quanto sarà a regime, sia in grado di fare arrivare nelle casse dell’Amministrazione Finanziaria maggiori introiti per un ammontare superiore a 700 milioni di … Leggi di più