Ocse, Pil in Italia in calo dello 0,8% per il terzo trimestre consecutivo

Chiusura in leggero rialzo per le borse europee, in cui prevale ancora un’elevata incertezza circa il futuro della zona euro, sempre più appesa alle sorti della Grecia, il cui dibattito sulla permanenza nell’area euro è sempre più acceso in vista delle elezioni che si terranno il prossimo 17 giugno.

Grecia bandieraIn realtà, anche i partiti più estremisti non mettono in dubbio la volontà di rimanere nell’euro, palesando le forti difficoltà che avrebbe il Paese nel caso di ritorno al dracma. Ma viene richiesta una revisione del Troika, con l’allungamento nel tempo delle condizioni.

Dal canto loro però, Fmi e Bce, hanno sottolineato che non hanno la benché minima intenzione di rinegoziare i rapporti, e sono disposti anche a favorire l’uscita di Atene se non rispetterà gli impegni.

Intanto in giornata l’Ocse ha annunciato che il Pil italiano nel primo trimestre si è contratto dello 0,8%. Si tratta del terzo trimestre negativo che conferma il periodo di recessione. Si tratta di un dato negativo contro una crescita complessiva nei Paesi Ocse dello 0,4%, in crescita dello 0,1% rispetto allo 0,3% dell’ultimo trimestre del 2011.

A salvare il bilancio complessivo la crescita registrata in Giappone e Germania, il cui Pil è cresciuto rispettivamente dell’1% e dello 0,5%. Anche gli Stati Uniti sono cresciuti di mezzo punto percentuale.

Pareggio per la Francia, mentre la Gran Bretagna ha registrato una contrazione dello 0,3%. Tra i Paesi del G7 l’Italia è quella che segna il peggior risultato.

Wall StreetTornando ai mercati, Wall Street prosegue in leggero ribasso, con il Dow Jones ed il Nasdaq in discesa dello 0,2%. E’ servito a poco il dato pubblicato dall’Università di Michigan sulla fiducia dei consumatori, salita nel mese di maggio a 79,3 punti, rispetto a 77,8 punti atteso dagli analisti.

Tra i titoli, ancora vendite su Facebook che, dopo i rialzi delle prime sedute, cede oltre il 3,5% portando la perdita dal giorno dell’Ipo a circa il 15% della propria capitalizzazione di borsa.

In leggere rialzo l’euro sul dollaro, con il cambio che rasenta quota 1,25.

Puoi lasciare un commento, o trackback dal tuo sito.

Lascia un Commento