rss economia
Home >> Mutui >> Sospensione mutuo, di nuovo possibile. Ecco i requisiti e come procedere

Sospensione mutuo, di nuovo possibile. Ecco i requisiti e come procedere

29/APR/2013 ore 13:26 Mutui 0 Commenti Lorenzo Sentino

Crisi vendita immobiliLa profonda recessione che travolge l’Italia da ormai oltre un anno è imperniata nella società civile che vive le difficoltà quotidianamente, tra posti di lavoro che traballano e la difficoltà di arrivare alla fine del mese.

Il nuovo governo, che si sta insediando proprio in questi giorni, è chiamato ad affrontare una dura crisi, che ha generato un clima di sfiducia tra i più alti negli ultimi anni. Da più parti si chiede la fine dell’austerity e interventi di stimolo alla crescita economica.

Tra i settori che hanno accusato maggiormente la crisi c’è sicuramente quello immobiliare, che negli ultimi anni ha invertito una tendenza trentennale mettendo in atto un calo costante tanto da far sfumare una delle salde certezze degli italiani. Se il mattone fino a ieri era un porto sicuro per il risparmio degli italiani, oggi è lecito esprimere i propri dubbi, considerando le prospettive ancore deboli legate a questo settore.

Gli interventi legislativi inoltre hanno aiutato poco in tal senso. Basta pensare all’Imu, l’imposta sulle proprietà immobiliari introdotta dal governo tecnico guidato da Mario Monti, che ha indotto molti proprietari a mettere sul mercato le proprie seconde e terze case, contribuendo ad un eccesso di offerta già allarmante.

Secondo la Fiaip, la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali, è chiara l’influenza negativa dell’imposta sul settore, chiedendo al nuovo governo di intervenire drasticamente, come promesso da ogni partito durante la campagna elettorale. Il problema principale è che l’economia del Paese è eccessivamente collegata a questo settore.

Federazione Italiana Agenti ImmobiliariUn altro problema che incide pesantemente è il credit crunch bancario. Ottenere mutuo oggi è difficile, come testimonia il drastico calo di erogazioni registrate nel 2012. E’ anche vero che il calo è dovuto anche al dimezzamento dei richiedenti, complice la difficile situazione macroeconomica e l’insicurezza del posto di lavoro.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze è venuto incontro alle famiglie che versano in situazione di oggettiva difficoltà, consentendo loro di sospendere per 18 mesi il pagamento delle rate del mutuo per acquisto prima casa.

Come richiedere la sospensione? E’ necessario recarsi presso la filiale della propria banca, presentando la documentazione disponibile in rete, compilata e firmata. La banca dovrà controllare la corretta compilazione della documentazione e presentare domanda alla Consap, che poi ratificherà al titolare del mutuo la sospensione o meno della rata.

Quali sono i requisiti per ottenere la sospensione?

Innanzitutto possono accedervi solo i sottoscrittori di mutui di importo inferiore a 250 mila euro, e che ha versato le rate per almeno un anno. Inoltre il reddito non deve superare i 30.000 euro. Infine le altre due condizioni chiave sono le seguenti:

  • Cessazione lavoro subordinato
  • Morte, handicap o invalidità superiore all’80% di uno dei cointestatari

Commenti

Nessun commento per questo articolo

Lascia un commento

* campo obbligatorio
Nome*:
E-mail*:
Sito:
Testo*: