rss economia
Home >> Lavoro >> Parte la Aspi, novità sui sussidi di disoccupazione

Parte la Aspi, novità sui sussidi di disoccupazione

28/DIC/2012 ore 01:15 Lavoro 0 Commenti Alessandro Scorrano

Crisi economica famiglieUn Natale molto triste per le famiglie italiane quello appena trascorso in uno scenario di crisi internazionale che ha l’epicentro in Europa, con il nostro Paese in prima fila nel quintetto ormai conosciuto con l’acronimo Piigs (Portogalo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna).

Il tema cruciale è quello del lavoro, con le numerose attività economiche che hanno chiuso i battenti quest’anno, lasciando a casa centinaia di migliaia di lavoratori. Un trend che con ogni probabilità proseguirà senza sosta anche il prossimo anno, tanto che secondo la Cgil alla fine di quest’anno andranno in scadenza quasi 500 mila contratti a progetto, pari al 60-70% di quelli siglati lo scorso anno.

Verranno rinnovati? L’aria che gira non è delle migliori e con ogni probabilità molti lavoratori rimarranno a casa, attivandosi nella ricerca di un posto di lavoro in uno scenario a dir poco compromesso dalla crisi.

A definire la situazione Filomena Trizio, direttore generale di Nidil Cgil che snocciola i numeri del fenomeno apostrofandoli come “terribilmente elevati”. Dati allarmanti che devono digerire anche le nuove disposizioni imposte dalla Legge Fornero, che imporrà una nuova contrattazione tra le imprese e le organizzazioni sindacali per la definizione dei nuovi contratti.

Riforma Fornero Assicurazione lavoratoriTrizio chiama a raccolta tutti i lavoratori per rivolgersi al proprio sindacati in modo da valutare le singole situazioni, assumendo le soluzioni più idonee.

Dal prossimo anno ci sarà anche la nuova assicurazione per i lavoratori, la Aspi, che prevede un ampliamento delle categorie soggette a tutela, estendo il meccanismo anche ai precari. Inoltre, in coerenza con l’attuale scenario macroeconomico è stato anche deciso di incrementare le indennità erogabili sia quantitativamente che in termini di tempo.

In particolare, l’Aspi verrà erogata per 12 mesi rispetto agli 8 dell’attuale sussidio di disoccupazione per coloro che hanno meno di 55 anni, mentre per chi ne ha di più l’indennità verrà erogata per 18 mesi rispetto agli attuali 12 mesi.

Non è l’unica novità. L’entità aumenta sensibilmente passando dall’attuale 60% della retribuzione al 75% inserendo però un tesso massimo di 1.119,32 euro.

Commenti

Nessun commento per questo articolo

Lascia un commento

* campo obbligatorio
Nome*:
E-mail*:
Sito:
Testo*: