rss economia
Home >> Lavoro >> Lavoro casalinghe vale 7.000 euro al mese

Lavoro casalinghe vale 7.000 euro al mese

28/GEN/2014 ore 15:50 Lavoro 0 Commenti Angelo Ferraro

Salary.comUn bel dilemma, sicuramente aleatorio ma al quale per una volta si è voluta dare una risposta, e che risposta! Quanto vale il lavoro portato avanti dalle casalinghe?

Salary.com, portale americano, stima il reddito che avrebbero dovuto percepire le casalinghe in 7000 euro al mese. Un enormità, che posiziona le casalinghe ai vertici tra i lavori più pagati, insieme a manager e dirigenti di ogni tipo. Ma quello che cambia è che in realtà le casalinghe non percepiscono alcun flusso di reddito anzi spesso sono snobbate da chi giova del loro contributo.

Effettivamente, come sottolinea il portale, le casalinghe conducano una moltitudine di attività come “cuoca, domestica, , baby-sitter, autista, psicologa,  ecc..”. Se dovesse esser retribuita per ognuno di queste attività allora raggiungerebbe quasi 7000 euro ogni mese. Le casalinghe svolgono la propria attività per molte ore al giorno e questo non aiuta.

Il portale procede a sviscerare le singole attività. Partiamo da quella della cucina. Considerando che le casalinghe cucinano per circa 14 ore la settimana (2 ore al giorno) e considerando una retribuzione media oraria di circa 10 euro, allora dovrebbe esser retribuita per 140 euro a settimana, che equivalgono a circa 560 euro al mese.

Poi c’è l’attività di psicologa. Anche qui considerando un’ora al giorno per 28 euro l’ora, settimanalmente si arriva ad una bella cifra, ancora più importante se si prende in considerazione a livello mensile.

Lavoro casalinghe italianeIl portale poi considera anche quella moltitudine di donne che svolgono l’attività di casalinghe come seconda attività, oltre quella lavorativa ordinaria. Beh certamente queste donne svolgono una fatica doppia, e sono costrette a svolgere queste attività con maggior frenesia rispetto a chi non lavora. Chiaro che si tratta di una provocazione ma è utile per comprendere il lavoro che tutti i giorni le casalinghe, spesso bisfrattate e comunque mai valorizzate, compiono quotidianamente.

In Italia è elevatissimo il numero di casalinghe. Un recente indagine ha stimato in circa 5 milioni. Un numero importante seppur in calo negli ultimi anni, soprattutto per via della necessità per le famiglie di aver un doppio stipendio.

La tendenza a svolgere lavoro di casalinga è piuttosto diffuso in Sud Italia dove è presenta circa la metà di tutte le casalinghe presenti a livello nazionale. La tendenza è ancora più marcata negli ultimi anni, considerando che la riduzione delle stesse si è registrata soprattutto in Nord Italia.

Commenti

Nessun commento per questo articolo

Lascia un commento

* campo obbligatorio
Nome*:
E-mail*:
Sito:
Testo*: