rss economia
Home >> Investimenti >> Cosa sono le Obbligazioni

Cosa sono le Obbligazioni

15/SET/2011 ore 18:29 Investimenti 4 Commenti Lorenzo Sentino

investimenti obbligazioniLe obbligazioni sono strumenti che le grandi società usano per finanziare i propri investimenti a lungo termine. Ad esempio per crea un nuovo impianto produttivo o rinnovare macchinari.
Sono investimenti che ritornano utilità nel tempo e per questo motivo le società hanno bisogno di prestiti a lungo termine. Il modo più economico per le società di ottenere il capitale necessario è rappresentato dalle obbligazioni. In pratica l'obbligazione è un titolo di credito, cioè un prestito che la società richiede agli investitori che danno fiducia alla società stessa, e che garantisce all'acquirente il rimborso del capitale più un tasso di interesse.

In Italia esistono diversi tipi di obbligazioni di società importanti e sicuramente molti di voi ne hanno sentito parlare (o hanno investito) in obbligazioni famose di Enel, Eni o banche come MPS.

Perché le società preferiscono farsi prestare soldi dagli investitori invece che dalle banche?
La raccolta di denaro tra i risparmiatori è a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle dei prestiti bancari per vari motivi. Il vantaggio per la società emittente deriva da tassi di interesse solitamente inferiori rispetto a quelli che sarebbe costretta a pagare rivolgendosi ad un finanziamento bancario di eguale scadenza, mentre l'investitore beneficia di un tasso maggiore rispetto a quello di un investimento in liquidità e ha la possibilità di smobilizzare il proprio investimento sul mercato se le obbligazioni son quotate.
Inoltre la società ha una pressione minore rispetto alle richieste di una banca.

Il detentore di titoli di debito di una società, pur assumendosi il rischio d'impresa, a differenza dell'azionista, non partecipa all'attività gestionale dell'emittente, non avendo diritto di voto nelle assemblee. In compenso la remunerazione del capitale di rischio azionario è subordinata al preventivo pagamento di interessi e rimborsi agli obbligazionisti.
Esistono, tuttavia, delle obbligazioni dette “convertibili” che possono essere convertite in azioni della società emittente alla scadenza, o di una società appartenente allo stesso gruppo, secondo delle regole di cambio prestabilite. A seguito della conversione si cessa di essere obbligazionista diventando azionista ed acquistando, quindi, tutti i diritti relativi.

analisi obbligazioneQuando ricevono gli interessi gli obbligazionisti?
Gli investitori sono remunerati con un interesse che viene pagato solitamente ogni semestre.
Possono però esserci anche obbligazioni che pagano le cedole annualmente fino alla scadenza.
Solitamente un'obbligazione ha una durata da 7 a 30 anni. Ma l'investitore può uscire prima dall'investimento se l'obbligazione è quotata o se la società si impegna al riacquisto in certe date o in qualsiasi momento.
L'interesse può essere fisso (stabilito a priori) o variabile (solitamente indicizzato all''Euribor maggiorato di uno spread). Spesso, per incentivare la sottoscrizione, l'emissione avviene sotto la pari, cioè il valore nominale che verrà rimborsato a scadenza che è maggiore rispetto al prezzo di sottoscrizione: in questo modo aumenta il rendimento.

Esempio:
Obbligazione della società Economia per Tutti SPA
Durata 10 anni, tasso 7% annuale fisso (pagabile semestralmente)
Quotata al mercato MOT
Prezzo di rimborso 100 e prezzo di emissione 99

Se l'acquirente acquista nella fase di sottoscrizione, paga 99 euro e poi riceve 100 dopo 10 anni.
Supponendo un investimento di 10.000 euro, l'esborso iniziale è di 9900 euro e l'incasso finale sarà di 10.000 euro meno imposte pari a 12,5 euro.
Ogni 6 mesi riceverà un accredito in conto di euro 350 – 43,75 = 302,25 dove le 43,75 rappresentano le imposte del 12,5%.

Concludiamo segnalado alcuni approfondimenti sul trading con le obbligazioni. AvaTrade, broker certificato e molto rinomato nel trading online, offre ad esempio alcuni consigli pratici sul tradig sui bond online e sul trading di bond con i CFD (contratto per differenza). 

Commenti

scritto da Andrea 08-11-2011, 18:31:41

Salve, scusate ma secondo voi conviene investire nell'attuale offerta obbligazionaria Intesa Sanpaolo Tasso Fisso 5,10% 05.12.2011 - 05.12.2013? Trattandosi di un prestito obbligazionario non ci possono essere rischi di insolvenza degli interessi o del capitale a scadenza?

scritto da Lorenzo 08-11-2011, 18:55:42

Tutte le obbligazioni sono a capitale garantito ma non in caso di insolvenza o fallimento della banca. Per la breve scadenza, sembra una buona obbligazione anche se ci sono migliori soluzioni sul mercato. Saluti Lorenzo

scritto da Andrea 08-11-2011, 19:12:51

Ok, grazie per la esaustiva risposta. A quali altre obbligazioni fai riferimento?

scritto da Lorenzo 09-11-2011, 17:29:32

Le obbligazioni comportano un impegno finanziario e temporale che in questo momento preferisco evitare sui portafogli dei miei clienti. Meglio un buon rendimento da conti deposito vincolati. Se mi scrivi via email posso darti maggiori delucidazioni, evitando di pubblicizzare marchi e nomi sul sito. La mia email è info@tradingonline-news.com ciao

Lascia un commento

* campo obbligatorio
Nome*:
E-mail*:
Sito:
Testo*: