rss economia
Home >> Investimenti >> Torna BTP Italia collocamento 5-8 novembre

Torna BTP Italia collocamento 5-8 novembre

21/OTT/2013 ore 12:26 Investimenti 0 Commenti Lorenzo Sentino

Collocamento Btp ItaliaL’annuncio tanto atteso è arrivato ieri da parte del Tesoro. Il Btp Italia si sono rivelati un’idea che ha affascinato i risparmiatori italiani , che da tempo chiedono nuove emissioni, su cui poggiare i propri risparmi.

Sulle caratteristiche dei BTP ITALIA abbiamo scritto diverse volte, per cui rinviamo alla lettura di precedenti articoli (clicca qui).

Non si conoscono ancora in dettaglio le caratteristiche della nuova emissione, che verranno divulgate nei prossimi giorni. Per ora è stato ufficializzato il periodo di collocamento, che andrà dal 5 all’8 di novembre prossimo.

Il Ministero dell’Economia si aspetta una grande affluenza di investitori, anche perché, in questo specifico periodo il mercato obbligazionario italiano è attraente, catalizzando investitori da tutto il mondo. A questo proposito è stato deciso di assicurare al Tesoro la possibilità di sospendere anticipatamente l’offera qualora venisse raggiunta la quantità massima immessa sul mercato.

In particolare verrà assicurata la disponibilità per tutto il primo giorno, mentre per quello successivo sarà possibile sospendere l’offerta a partire dalle ore 14. E’ possibile che la condizione venga messa in atto, per cui gli investitori interessati all’acquisto farebbero bene a procedere in tempi rapidi con l’immissione dei propri ordini.

La curiosità  principale riguarda il tasso minimo garantito a cui poi andrà aggiunto il tasso variabile. Dal Tesoro hanno fatto sapere che non ci saranno variazioni rispetto alle precedenti strutture, quindi è probabile che sarà presente anche il tanto amato premio fedeltà (dello 0,4% nelle emissioni precedenti) per chi acquista in collocamento e porta a scadenza il titolo.

Secondo indiscrezioni di stampa la cedola minima garantita sarà del 2,25% mentre la scadenza potrebbe esser al 2017 o al 2018.

Quella di novembre sarà la quinta emissione del BTP collegato all’inflazione italiana, che nelle quattro precedenti emissioni ha consentito di raccogliere circa 44 miliardi di euro anche in periodi di tempesta sui mercati finanziari, come il periodo di insediamento di Mario Monti, in cui lo spread viaggiava su livelli molto elevati.

Possibile l’inserimento nell’operazione anche di investitori istituzionali, interessati a posizionare i propri portafogli sull’inflazione italiana, vista in rialzo nei prossimi anni. 

Commenti

Nessun commento per questo articolo

Lascia un commento

* campo obbligatorio
Nome*:
E-mail*:
Sito:
Testo*: