rss economia
Home >> Bussola Dei Mercati >> Mercati: valzer di trimetrali americane

Mercati: valzer di trimetrali americane

24/GEN/2013 ore 12:40 Bussola Dei Mercati 0 Commenti Lorenzo Sentino

Mercati

Mercato borsa valoriChiusura positiva per la borsa americana sulla scia delle attese per la divulgazione dei conti di Apple. A Wall Street l’indice Dow Jones ha chiuso la seduta con un rialzo dello 0,49%, il Nasdaq 0,33% mentre lo Standard and Poor’s dello 0,15%.

L’azienda di Copertino come da programma ha presentato i proprio conti a mercati chiusi mostrando ancora una volta dati record. Ma nonostante risultanze sopra le attese, gli analisti scaricano il titolo nel post borsa, continuando a credere in prospettive opache per il futuro.

Giornata difficile invece per la borsa italiana con Piazza Affari che ha chiuso la seduta in flessione dello 0,77% a 17.579 punti. Male anche le altre borse europee mentre Londra fa eccezione con un rialzo dello 0,30%.

In leggero rialzo lo spread. Il differenziale di rendimento tra Btp e Bund decennale si attesta a 265 punti, dai 262 punti precedenti.

Trimestrali

Apple Tim CookGiornata di numerose trimestrali in Usa quella di ieri. Oltre Apple hanno infatti presentato i conti anche Mc Donald’s, Ibm e Google. L’azienda di fast food più nota al mondo ha registrato risultati positivi, con un incremento dei ricavi dell’1% a 6,95 miliardi di dollari con utili per 1,4 miliardi, pari ad un eps di 1,38 dollari per azione.

Trimestrale neutra per Ibm che ha registrato ricavi in calo dello 0,6% per 29,3 miliardi di dollari con un utile in crescita del 6,3% a 5,8 miliardi di dollari pari a 5,13 dollari per azione. Stime ottimistiche sul 2013 da parte del management che ha annunciato di attendersi un utile di 16,7 dollari per azione.

Ma i conti più attesi erano quelli di Apple. L’azienda fondata da Steve Jobs ha registrato ricavi per 54,5 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2013, con un utile di 13,1 miliardi di dollari.

Il titolo è stato scaricato in borsa nonostante i conti abbiano smentito di fatto le voci degli ultimi giorni, con ricavi in salita del 18%.

Positivo il giudizio del Ceo Tim Cook che ha assicurato di aver grande fiducia sul futuro dell’azienda, considerando che i prodotti Apple rimangono richiestissimi dal mercato.

Infine risultati ottimi per Google che ha registrato importanti acquisti nella seduta di ieri. Nell’ultimo trimestre del 2012 l’azienda proprietaria del principale motore di ricerca al mondo ha registrato utili per 2,89 miliardi di dollari in crescita del 6,7%.

Agenda macroeconomica

L’agenda macro di oggi sarà caratterizzata da numerosi dati sia dagli Stati Uniti che dall’Europa. Alle 9 di mattina verrà alzato il velo sul tasso di disoccupazione in Spagna, atteso 26% rispetto al 25% dell’ultima rilevazione. Dato sul tasso di disoccupazione anche dalla Svezia, Russia e dalla Polonia.

Dall’Asia alle ore 9,30 da Hong Kong verrà annunciato il dato sulla bilancia commerciale.

Dall’Italia dato sulla vendite al dettaglio, attese in crescita dello 0,1% (dopo il -1% dello scorso anno). Prima dei dati macro Usa, ci sarà l’annuncio sui tassi della banca centrale sudafricana attesi fermi al 5%.

Negli States alle 14,30 dato core sulla richiesta di sussidi di disoccupazione attesi in crescita di 20 mila unità. Altri dati importanti quello della fiducia dei consumatori di Bloomberg e quello sulle scorte di petrolio.

Commenti

Nessun commento per questo articolo

Lascia un commento

* campo obbligatorio
Nome*:
E-mail*:
Sito:
Testo*: